Testérd cùme un brìch
Cocciuto come un montone

Tùtt i cân i squasen la còva, tùtt i barbagiân i volen diir la sua.
Tutti i cani agitano la coda, tutti i barbagianni vogliono dire la loro.
Come dire: più uno è stupido e più vuol dire il suo parere.

T’e ghe na brùta cera, t’em sèmber,un bêgh lataròun
Hai una brutto colorito, sembri un bruco latarone.
Stava a dire che avevi un aspetto mal sano, in quanto, il bego latarone era il baco da seta andato a male, lo si riconosceva dal colore verdastro, giallognolo.
La madre di mio zio, che era anche la mia nonna, nei primi del ‘900 allevava bachi da seta, probabilmente l’espressione è nata da quell’esperienza.                     da Gianna

T’em ghe na cera, che t’per na spudacera
Hai una colorito, che sembri  una sputacchiera.
Stava a dire che avevi un aspetto mal sano.
In paese c’erano le sputacchiere. Erano contenitori che si trovavano  nei luoghi pubblici, dove gli uomini sputavano. SPUTAVANO TANTO perché fumavano sigari e sigarette fatte a mano, quindi tabacco forte,che portava “al rascihiin in gola”  catarro in gola da espellere.

Tùtt i gròpp i vìnn’al pêten
Tutti i nodi vengono al pettine
Per dire che conviene affrontare subito ogni problema, prima o poi si ripresenta.

Te per un magnan mel paghèe
Si dice di quando uno mugugna e non si capisce quello che dice

Trìst al badilâs cal ne cata al soo mangâs
Si dice di una brutta donna che trova marito          Irio

Ti fòrt come l’asee….
Sei forte come l’aceto.

Ti bianca come na pesa laveda….
Sei pallida come la biancheria appena lavata.

Ti cajoun come minela…
Sei stupido come Minela, personaggio d’un tempo molto sciocco.