Mètt al mât da per sé, cal strolga la noot ch’sa l’gà da fêr ed dè.
Metti il matto da solo, che la notte gli porterà buoni consigli.
(Strolga = Inventa).Darsi da fare

Mo che vìta girêr in dal sabiòun e ciacarêr cun di cajòun.
Che fatica camminare nella sabbia e parlare con dei coglioni.

Mo tòll in dal cul
….prendilo nel sedere….è sempre stata un’offesa..

Mo và a cagher
….vai a defecare… mandare a fare un giro l’interlocutore, che probabilmente è contrariato.

Mo bèsem chè… o besem là!
…Baciami qui…baciami là, di solito viene indicato il sedere,che significa che chi parla con te vuol ragione a tutti i costi, allora si cede volgarmente.