Dialetto a rischio estinzione!!

Aiutiamoci a non dimenticare, facciamo insieme un archivio di parole, filastrocche e modi di dire in dialètt carbsân.

Oramai siamo rimasti in pochi a parlare il dialetto carpigiano.
Le persone si muovono, i popoli si mescolano e le culture si innestano tra loro. Tutto molto bello.

Allo stesso tempo sarebbe altrettanto bello, però, riuscire a conservare qualcosa di nostro, un piccolo seme delle radici carpigiane. Qualcosa di tangibile da poter usare ogni volte che si vuole; qualcosa da poter (perché no?) donare alle nuove generazioni.

Il dialetto è sicuramente quel “qualcosa”.

Tutto questo vale per tutti i dialetti, di ogni regione e di ogni città.
Noi di Carpi abbiamo l’occasione di pubblicare (nel senso di redigere e rendere pubblico tramite questo sito) una sorta di piccola enciclopedia, magari senza troppe pretese, del dialetto carpigiano.
Se qualcuno di voi ha voglia di partecipare alla realizzazione di questo piccolo/grande progetto carpigiano, con qualunque tipo di segnalazione (ovviamente in dialetto), può scrivere cliccando sulla voce “Mail” nel menu a sinistra o cliccare su “qui”a fondo pagina.

E’ possibile segnalare una parola da inserire nella sezione “Vocabolario”, un modo di dire o una filastrocca da inserire nella sezione “Modi di dire e filastrocche”. Ad ogni segnalazione pubblicata, con relativa traduzione e spiegazione, verrà indicato anche il nome dell’autore (sempre se lo desidera).

Ogni suggerimento e segnalazione saranno accolti con immenso piacere.

Per collaborare clicca “qui